Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
INCONTRI SENSIBILI
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli € 23,00

RADICI SCALENE


Prezzo*: € 12,00 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

ELISABETTA CIPOLLI


RADICI SCALENE


Le metriche qui raccolte narrano di quell’origine della poesia che risale a prima della scrittura e della nascita dei linguaggi stessi. Un viaggio tra quei suoni vocali che accompagnavano le musiche primitive volgendo il loro sguardo agli elementi, alla natura e al cosmo fino a ciò che sarà nel futuro che questo presente non lascia immaginare. I tentativi di perimetrare differenze ed eguaglianze degli ultimi secoli troppo spesso porta a considerare come naturali determinate definizioni e certi limiti, che invece sono del tutto artificali. Scaleno si dice di quel triangolo che non ha i lati uguali, ma è giusto tenere a mente che la figura triangolare non esiste in natura. Le continue metafore tecniche e funzionali e le forti sollecitazioni verso quei processi di condivisione virtuale portano spesso a delimitare nuove forme di esclusione sociale, culturale e lavorativa che porta a dimenticare la propria provenienza. Quel che questi versi intraprendono è un percorso di vita che parte dalla convinzione che l’arte poetica possa aiutare quel transito dalle sofferenze causato dalle inequità di un contesto basato più sull’avere che sull’essere e che ancora deve fare i conti con le quotidiane discriminazioni delineate dal gene e dal genere. Una poesia che si allontana dalla sua forma istituzionale tornando tra le strade e tra le gente e che tenta un canto liberante senza dimenticare il vissuto e quel che ancora resta d’incompiuto di tutte quelle espressioni vitali e relazionali proprie delle radici.




Elisabetta Cipolli, nata nel 1976, vive e scrive a Livorno. Ha pubblicato: Versi scelti 1981-1991; Istituto Tecnico Commerciale 1990-1995; La fine del Mondo 1995-1999; L’oggettistica ci salverà 2000-2003; Lapis & Rinoceronti 2003-2006; Frottole al Telefono 2005-2015; Le parole sono molotov, 2014; Falsa Distica Livornese, 2015; Poesie Aliene, 2015.


ISBN 978-88-98963-43-0

formato 11,5x20 cm

pagine 88



Prodotti correlati
La strada delle stelle
QUALE POESIA
VORREI ESSERE UOMO FRA GLI UOMINI




Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies