Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli € 23,00

TI SIA LIEVE LA TERRA


Prezzo*: € 14,00 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

Fabio Molinari


TI SIA LIEVE LA TERRA

L’ALDILÀ NELL’IMMAGINARIO GRECO ANTICO


Con la collaborazione di Laura Comassi



Questo libro percorre, con sguardo critico e attento alle fonti, la concezione che il mondo greco antico, arcaico e classico, ha elaborato rispetto al destino delle anime dopo il loro distacco dal corpo. Utilizzando alcuni testi letterari che spaziano dal VII al V secolo a. C. – come i poemi omerici e le tragedie classiche – e i recenti studi sulle lamine orfiche, si costruisce un quadro esaustivo del pensiero greco antico intorno a questi temi, offrendo qualche breve elemento concernente il mondo romano. Attraverso l’analisi dei riti funebri e dei culti misterici, si può comprendere come la tradizione greca abbia elaborato le strategie per accettare la morte e quanto essa porta con sé, inserendola in un orizzonte cognitivo e superando così il trauma del distacco da questo mondo. Costruire una ritualità della morte permette di esprimere la propria concezione di una fase successiva all’esistenza terrena, collocata in luoghi diversi, nel cuore della terra, sopra di essa, oppure in territori fuori dal tempo e dal mondo conosciuto, come potevano essere le Isole dei Beati o i Campi Elisi. Una sola caratteristica pare accomunare tutti gli edifici speculativi che l’uomo ha costruito rispetto alla morte e all’aldilà: la dimensione dell’eternità.



Fabio Molinari (1977), laureato in Lettere Classiche presso la sede bresciana dell’Università Cattolica del Sacro Cuore nel 2000, ha conseguito il Dottorato di Ricerca in “Antropologia ed Epistemologia della Complessità” nel 2013 presso l’Università degli Studi di Bergamo. Insegna Lettere nei Licei ed è addetto alle esercitazioni presso le Cattedre di Letteratura Greca, Cultura Classica e Storia del Teatro Greco e Latino della sede bresciana dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.


isbn 978-88-89883-86-0

pagine 128

formato 14 x 21 cm






Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies