Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
INCONTRI SENSIBILI
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli € 23,00

LE NUVOLE


Prezzo*: € 12,00 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione


RENZO LORENZON


LE NUVOLE


INTRODUZIONE DI NANDO TONON


«Il treno delle nuvole è un posto dove far correre i pensieri senza imbrigliarli troppo, io ogni tanto lo prendo per scrivere delle storie, giocare con le parole senza paura di essere scoperto, e magari inventare qualche finale rassicurante per fare pace col mondo.

(...) Una delle cose che dicono spesso di noi matti è che abbiamo la testa tra le nuvole. Così quando vidi comparire Matt e Stig sul mio treno non fui particolarmente sorpreso. Questo genere di viaggi dispensa solitamente parecchia inquietudine, ma se c’è una cosa che si può dire con certezza è che noi il prezzo del biglietto lo paghiamo, eccome. Perché ci portiamo sempre dietro un pezzo mancante, chi la voce, chi l’udito, chi un sogno, ed è questa mancanza a rendere imperdonabili le nostre emozioni. Il dibattito scientifico tra i grandi luminari della psiche è sempre aperto, si sviluppa attraverso il confronto tra le due grandi teorie che sosterrebbero l’origine della nostra malattia. Ai convegni si discute se il problema sia legato a delle tare genetiche, e quindi ereditarie, oppure se sia generato dal fatto che sviluppiamo delle relazioni che ci fanno ammalare. Mentre ciò che chi ci dovrebbe curare non riesce a vincere è la sua paura della nostra emotività. Come se le nostre emozioni fossero diverse, avessero meno dignità o fossero addirittura sbagliate».


Poiché l’imprevisto può trasformare chiunque in un “diverso”, Matt e Stig, accomunati da diverse disabilità, ci parlano di noi. La leggerezza e la profondità della scrittura poetica di Renzo ci restituiscono una storia avvincente, simbolica, commovente e a tratti esilarante. Una storia scritta sul treno delle nuvole per aiutarci a cogliere la sociogenesi della cosiddetta “malattia mentale” e riflettere sulla risposta sociale alla diversità.


RENZO LORENZON è nato nel giugno 1960 a Santo Stino di Livenza (VE). Ha pubblicato nel 2012 per queste edizioni la sua prima raccolta di racconti, Come le foglie d'inverno, cui hanno fatto seguito, nel 2015, I passi della notte, edizioni Il mio libro e nel 2017, Il sonno dei papaveri, Sensibili alle foglie. Ha scritto anche, inediti, una raccolta di fiabe e il romanzo “L’arcobaleno”. Tutta la sua produzione creativa è incentrata sulla vita quotidiana, sui problemi legati alla solitudine e alla marginalità.


ISBN 978-88-98963-85-0

formato 14x21 cm

p. 80



Prodotti correlati
Come le foglie d'inverno
Il sonno dei papaveri




Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies