Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
INCONTRI SENSIBILI
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli € 23,00

LA MAPPA PERDUTA

Scarica file
Prezzo*: € 26,00   Siamo spiacenti, il prodotto non è al momento disponibile.

Richiedi avviso

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

Progetto memoria

La mappa perduta


La mappa perduta presenta i risultati della prima rigorosa ricerca sul fenomeno armato di sinistra che ha attraversato l’Italia tra il 1969 ed il 1989. 

Il testo è articolato in cinque parti.

La prima espone la storia essenziale di 47 organizzazioni armate indicando per ciascuna anche un’esauriente bibliogafia dei documenti da esse prodotti e degli scritti che le riguardano. Per le 24 formazioni maggiori, inoltre, viene fornita anche una descrizione socio-statistica degli inquisiti.

La seconda si compone di capitoli nominali relativi all’evento in cui hanno incontrato la morte 68 militanti delle organizzazioni armate. Ciascun capitolo è completato da una bibliografia specifica.

La terza parte presenta dati e riferimenti bibliografici sugli eventi in cui sono morte le 128 persone colpite dalle formazioni considerate.

Una quarta parte viene dedicata alla descrizione socio-statistica dell’esperienza armata nel suo complesso. Tabelle e grafici illustrano le caratteristiche socio culturali – età, studi e lavoro al momento dell’arresto – degli inquisiti e tracciano le coordinate spazio temporali del fenomeno.

La quinta, infine, propone uno sguardo sintetico sulla situazione attuale di una sessantina di inquisiti ancora in carcere.

Questo libro costituisce uno strumento conoscitivo basilare per attrezzare riflessioni e confronti su un grande rimosso collettivo della storia sociale recente e sul nodo irrisolto dei prigionieri politici.




formato 17x24 cm

p. 512

prima edizione: 1994

seconda edizione: 2006

ISBN 88-89883-02-2


Il Progetto Memoria è una ricerca storico-documentaria sull’esperienza armata che ha attraversato l’Italia negli anni settanta-ottanta del Novecento. La fascia temporale presa in considerazione va dal 1969 – anno nel quale le forme assunte dalla repressione  (come ad esempio la strage di Piazza Fontana) spingono i movimenti a interrogarsi sull'uso delle armi nei processi rivoluzionari – al 1989, anno della "caduta del muro di Berlino", che segna una linea di confine rispetto ai modi di pensare la politica, le relazioni tra Paesi, le rivoluzioni e ciò che vi attiene. La ricerca, avviata nel 1991 all'interno della cooperativa Sensibili alle foglie, è curata da Maria Rita Prette, e offre due seminari informativi che possono essere richiesti alla cooperativa. Il Progetto memoria  si avvale dell'omonima collana editoriale per rendere pubbliche le sue acquisizioni e per auto-finanziarsi, attraverso la commercializzazione dei libri, al fine di garantire l'autonomia e la serietà del lavoro.




Prodotti correlati
Le parole scritte
Le torture affiorate
SGUARDI RITROVATI
Il carcere speciale




Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies