Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli € 23,00

IL PERPETUO PRINCIPIANTE

Prezzo*: € 13,00   Siamo spiacenti, il prodotto non è al momento disponibile.

Richiedi avviso

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

La ormai ricca mole di studi, mappe e ricerche neurofisiologiche, rischia di offuscare quella che, nella tradizione Zen, viene detta la grave questione della vita e della morte: la questione  cruciale. Rimanere un perpetuo principiante è senza dubbio la sfida più difficile perché innumerevoli sono le sirene lungo il cammino: anche l’aula di meditazione o perfino un ritiro di strada possono trasformarsi in luoghi ovattati dove il senso di un sé separato, irriducibile soggetto, trova rifugio.Rendere testimonianza alla vita nella sua interezza e affidarsi alla mente che non sa sono forse espressioni che aiutano a indicare la dimensione dell’intimità, dove fiorisce la speranza nonpiù gravata da alcun complemento oggetto. L’esperienza raccolta in questo testo è particolarmente preziosa perché permette al lettore di confrontarsi in maniera non generica con che cosa stia avvenendo nell’incontro degli insegnamenti buddhisti con il mondo globalizzato e in particolare nel campo della psicoterapia. dalla prefazione di Roberto Mander  MANU BAZZANO è un filosofo, monaco zen, psicoterapeuta esistenziale e rogersiano, docente di psicoterapia esistenziale alla New School of Psychotherapy and Counselling di Londra e supervisore.Tra i suoi scritti: Zen Poems (2002); Haiku for Lovers (2003); Buddha è morto: Nietzsche e l’aurora dello Zen europeo (2009); La velocità degli angeli (2009); Chi ama lo straniero: verso una fenomenologia dell'ospitalità (2011).




Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies