Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli € 23,00

IL MANOSCRITTO DI AUGUSTA F.

Prezzo*: € 12,90   Siamo spiacenti, il prodotto non è al momento disponibile.

Richiedi avviso

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

Augusta F. scrive in un manicomio a Trieste negli anni del fascismo, della guerra e della liberazione. Nasconde gli scritti nel materasso, solo così riesce a portarli fuori una volta dimessa. Il manoscritto viene consegnato a Giovanna Del giudice dal figlio, molti anni dopo la morte di Augusta, che si spegne sola, in una soffitta. Scrivere ciò che vede e vive nella "casa di sterminio" è per Augusta forma e capacità di sopravvivenza, di resistenza alla rgola istituzionale, ma assume principalmente il senso della denuncia. Augusta vuole che le violenze da lei subite e viste siano "conosciute al mondo" perchè il mondo le allontani da sé e non ne abbia più bisogno. Quello che Augusta propone è uno sguardo al femminile, una fonte di consocenza per comprendere meglio la dimensione particolare che la donna vive all'interno dell'istituzione totale.






Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies