Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli € 23,00

NON HO VISTO NIENTE


Prezzo*: € 12,00 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

ANGELA GIORDANO


NON HO VISTO NIENTE


SUL COME ESSERE NO TAV COMPORTI PERDERE IL LAVORO


Prefazione di Nicoletta Dosio


Questo libro propone un’esperienza di lavoro dentro al carcere. Lo sguardo di una persona “esterna” all’istituzione, che racconta i dispositivi in vigore all’“interno” e ne svela alcune caratteristiche: prima fra tutte la discrezionalità del personale civile e militare che spesso si trasforma in vero e proprio arbitrio. Un’arbitrarietà che non soltanto si abbatte sui detenuti, i diritti dei quali non sono tenuti in considerazione, ma anche su chi entra in carcere per lavorare. In un momento storico nel quale è lo stesso mondo del lavoro a esssere sottoposto a regole sempre più incerte – come la possibilità di licenziare i lavoratori anche in assenza di giusta causa – la vicenda qui narrata diventa occasione per riflettere sui limiti che stanno incontrando nella vita reale alcuni di quei principi costituzionali e alcuni di quegli articoli dello statuto dei lavoratori che siamo abituati a considerare scontati, ma che lo sono sempre meno, come il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero e come il divieto imposto al datore di lavoro di effettuare indagini sulle opinioni politiche del lavoratore.


Angela Giordano, dopo aver conseguito la laurea in Scienze dell’Educazione, ha lavorato come educatrice a Milano e a Torino dove attualmente vive. Nel capoluogo piemontese ha lavorato per quattro anni presso il carcere Lorusso e Cutugno: esperienza bruscamente interrotta dalla Direzione col pretesto della sua vicinanza al Movimento No Tav.


ISBN 978-88-98963-64-5

formato 14x21 cm

p. 96



Prodotti correlati
SENSIBILI AI RIFLESSI
TI PRENDO IN PAROLA
FUORI POSTO
I DUE VOLTI DELL'INNOCENZA
L'INFERNO DI PIANOSA
IL SUONO CHE PARLA
Matricola n. 20478
Nel bosco di bistorco
QUANDO SI VUOLE




Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies