Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli € 23,00

LA VIA CHE DANZA


Prezzo*: € 20,00 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

YUMMA MUDRA


LA VIA CHE DANZA


INTRODUZIONE ALL’EDIZIONE ITALIANA E TRADUZIONE

DI MARILINA RACHEL VECA


Il 4 settembre 1981, dopo una settimana di suspense, Myriam mantiene le promesse pubblicitarie dell’agenzia Avenir, nella quale è indossatrice, e “toglie il sotto”. Ma la giovane diciannovenne, sprofondata in un infernale vortice mediatico, sceglie di scomparire… in una comunità buddista per meditare tutto l’anno. Ribelle e totalmente libera, Myriam traccia il percorso della sua vita, alla ricerca di una convivenza con il mondo e con le sue musiche affascinanti. Eterna nomade, la-ragazza-dalle-mille-vite porta le sue valigie negli Stati Uniti, in India, in Portogallo, condivide la vita degli artisti di strada nelle vie di Parigi, si impegna per le vie dei gitani, guarisce dalla tubercolosi, incontra il Dalai Lama, studia ancora e ancora il buddismo. Tutto questo, senza smettere di danzare. Diventata Yumma Mudra, mostra ad ognuno di noi che un bel giorno si può scegliere di abbandonare le apparenze per vivere nella consapevolezza di se stessi. Un racconto inebriante che ci fa sentire la meravigliosa musica della libertà.


Yumma Mudra, alias Myriam Szabo, ha cominciato a danzare all’età di tre anni, per entrare poi nel balletto russo di Irina Grjebina e di far parte di diverse formazioni di danza orientale, africana e contemporanea. Indossatrice professionista negli anni ottanta, si è ritirata per dedicarsi allo studio del Buddismo. Creatrice della filosofia della danza, Danza Duende, è attualmente coreografa.


Marilina Rachel Veca, giornalista e Presidente della Onlus Rinascere/Amicizia italo serba, per Sensibili alle foglie ha pubblicato La testa dell’idra e Splandiana, il nome nascosto. Danza flamenco, danze sacre di Gurdjieff, danze ebraiche e singali.



ISBN 978-88-98963-60-7

Formato 14x21 cm

p. 296

Euro 20,00



Prodotti correlati
LA TESTA DELL'IDRA
SPLANDIANA, IL NOME NASCOSTO




Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies